LA CALENDULA un’alleata formidabile

Il fiore della Calendula è un formidabile alleato. A dispetto della sua semplicità, sia i greci che i latini, hanno scritto e creato innumerevoli miti intorno ache ad essa. La caratteristica dei petali di aprirsi con il primo sole per poi chiudersi poco prima del tramonto era considerato un simbolo di sottomissione e di dolore per la scomparsa del sole. Questa credenza ha fatto si che la Calendula fosse associata, nel corso dei secoli, a sentimenti di dolore, noia e pena.

A mio parere questo fiore è tutt’altro che presagio di sofferenza, al suo interno possiede la maggior parte dei principi attivi necessari per la cura e il benessere del corpo.

CARATTERISTICHE E RACCOLTA DELLA CALENDULA

La calendula è una pianta rustica, ed è diffusissima come pianta spontanea. Cresce in qualsiasi terriccio in posizione soleggiata. Ha petali di colore arancio, alle volte anche giallo.

Sulle montagne della Valle d’Aosta si raccoglie in tarda primavera o inizio estate.

La particolarità di questo fiore è il suo alto contenuto di oli essenziali.

Dovete sapere che le foglie, grazie a questa aspetto, rimangono leggermente appiccicose, strofinandole appena con le dite rilasciano un profumo molto gradevole e rilassante.

Consiglio, per la raccolta, di munirvi di forbici ben affilate e tagliare solo i fiori alla base. Non vi preoccupate di danneggiare la pianta, per esperienza più la allegerite più questa vi restituirà indietro i suoi magnifici colori e profumi.

PROPRIETA’

Quali sono le proprietà della Calendula? Come posso utilizzarla nella vita di tutti i giorni?

La Calendula ha innumerevoli proprietà curative ma adesso andremo ad analizzare quelle che secondo me sono le più importanti:

Antinfiammatorio e lenitivo

Questa proprietà può essere molto utile per eventuali orzaioli o eritemi della pelle.

Per quanto riguarda gli orzaioli e le infiammazioni orali, preparare un infuso di fiori, utilizzare un batuffolo di cotone inpregnato di quest’ultimo e applicarlo sulla parte infiammata. Lenirà il dolore o prurito.

Consiglio di non utilizzare infusi a base di acqua su eritemi, perchè causerebbe solo ancora più prurito e infiammazione. Al contrario, in questi casi consiglio di adoperare una pomata o un unguento.

Inoltre la sua funzione antinfiammatoria è ideale per gli amanti dello sport. Un massaggio fatto applicando olio o ungento di Calendula può aiutare a lenire l’affaticamento muscolare dopo l’attività fisica.

Emmenagogo

Stimola il flusso mestruale.

Durante il ciclo mesturale io preparo un buon infuso caldo di Calendula per curarmi durante questo particolare periodo del mese.

Qui sotto un piccola ricetta:

Ricetta infuso di calendula
Ricetta Infuso di Calendula

Idratante ed emolliente

Queste due caratteristiche della Calendula, a mio avviso sono le più importanti da sfruttare nella cosmesi. Il modo migliore per estrarre i principi attivi che permettono questo è con l’oleolito o per mezzo di tintura madre. Dopo aver creato il vostro estratto potete adoperarlo, per sfruttare al meglio la pianta, creando un pomata o crema per mani secche e arrossate.

Consiglio di Parvati

Per tutte le donne che vogliono la sicurezza di avere sempre dietro un rimedio efficace e pronto all’uso, consiglio di affidarvi alla Calendula. Questo fiore diventerà l’alleato perfetto per la vostra bellezza e benessere.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami